Centrotest s.r.l., la nostra esperienza a vostra disposizione

La Centrotest s.r.l è un azienda italiana leader nei controlli non distruttivi, ossia quell’ampia gamma di prove e rilievi fisici atti a testare impianti (da quelli idrici a quelli siderurgici), organi in movimento e mezzi di sollevamento, senza alterarne i materiali o asportarne campionature.

Questa tipologia di controlli, realizzabili tanto in fase di costruzione che di sviluppo, consente l’individuazione di quei difetti che possano causare danni anche irreversibili all’impianto o al manufatto.

All’indirizzo Centrotest.com potrete visitare il sito web della Centrotest s.r.l., scoprendo oltre alla caratteristiche dei controlli non distruttivi eseguiti, anche tutti i servizi offerti alla vostra attività.

I controlli non distruttivi volumetrici, tipologie e campi di applicazione

La Centrotest s.r.l. realizza due tipologie di controlli non distruttivi volumetrici.

Il Controllo Radiografico (RT) è una tecnica utilizzata per la ricerca di difetti interni ai materiali, quali cavità o disomogeneità nella densità del materiale. Adatti per verificare l’integrità di saldature e getti (o lavorazioni simili), hanno come limite l’impossibilità di utilizzo su materiali opachi alle radiazioni X o su spessori di acciaio superiori agli 80 mm.

Il Controllo Ultrasonoro (UT) è invece utilizzato sia per la ricerca di difetti nel materiale che per la misurazione degli spessori. Adatto ad esempio per la verifica di laminati e placcature, questa tipologia di verifica ha come limite l’utilizzo su materiali ad alta attenuazione acustica o con geometrie complesse.

I Controlli non distruttivi superficiali: a liquidi penetranti, magnetoscopici, ed endoscopici

Questa tipologia di controlli è in grado di evidenziare solo difetti superficiali. Più semplici e meno costosi, hanno molti più limiti applicativi rispetto ai controlli volumetrici.

I controlli a liquidi penetranti possono ad esempio rilevare difetti di fusione nei giunti freddi e cricche da ritiro. Non possono applicarsi a superfici porose, verniciate o complesse.

I controlli magnetoscopici hanno pressocché le stesse applicazioni dei precedenti ma sono più semplici da realizzare e sono adatti sopratutto per rilevare difetti in zone scarsamente accessibili. Lo svantaggio è l’utilizzabilità solo su materiali ferromagnetici.

I controlli endoscopici sfruttano microcamere a fibre ottiche e consentono la visualizzazione di eventuali difetti. Tra tutti sono il sistema più veloce ed economico.

Controlli non distruttivi specifici

La Centrotest s.r.l. esegue inoltre controlli non distruttivi specifici per alcune tipologie di materiali o mezzi.

Si tratta delle verifiche periodiche sui mezzi di sollevamento, dei controlli sulle apparecchiature a pressione secondo la normativa PED e delle prove non distruttive sul cemento armato eseguite con i metodi magnetico, ultrasonoro, sclerometrico o con il metodo Sonreb.