La bellezza dell’Umbria

L’Umbria è la regione che rappresenta il cuore verde d’Italia, un’oasi di pace e serenità ricca storia, arte e natura. Trascorrere qualche giorno nelle Ville in Umbria, le famose magioni in campagna in cui si produceva il vino e l’olio secondo i metodi antichi, consente di ricaricare le batterie e di ritemprare lo spirito mediante la meditazione.

Dal punto di vista naturalistico tale regione offre degli scorci straordinari, da visitare rigorosamente a piedi o in sella alla bicicletta, non solamente per fare un benefico moto che giova tanto alla salute ma, soprattutto, per rallentare i ritmi di vita e riconciliarsi un pò con se stessi in un’atmosfera d’altri tempi. Gli amanti degli sport possono poi trovare la location ideale per correre e praticare fitness o yoga in quanto ogni angolo è adeguatamente suggestivo.

Perugia

Perugia, capoluogo di regione, è un vero e proprio scrigno di gioielli, si caratterizza per la sua piazza centrale, piazza IV Novembre, con la sua fontana circolare in marmo bianco di Carrara, decorato con bassorilievi risalenti al ‘500.

La Galleria Nazionale conserva i dipinti del Perugino, maestro di Raffaello, e le pennellate del Pinturicchio, che proprio in Umbria ha trovato la sua consacrazione. Alloggiando nelle ville in Umbria, collocate generalmente nella primissima periferia, consente di raggiungere agevolmente il centro della città e gustare il vero cioccolato artigianale e i dolci realizzati secondo la tradizione popolare, come ad esempio il torcolo di San Costanzo, Patrono della città.

Enogastronomia

L’Umbria costituisce una meta straordinaria anche per l’enogastronomia, in quanto i prodotti della terra vengono sapientemente lavorati ed offerti ai turisti con le preparazioni più succulente. Il Sagrantino di Montefalco è un vino rosso rubino, caldo ed avvolgente, dal sapore aromatico, che trova un felice abbinamento con le carni e i formaggi stagionati. Trovare delle cantine aperte per la degustazione è molto semplice, soprattutto nel periodo della vendemmia o dell’assaggio del vino novello vengono organizzate delle sagre a tema, con musica e spettacoli.

Il cibo non è certamente da meno, come trascurare Norcia, patria degli insaccati realizzati con la carne del cinghiale selvatico, oppure del farro spezzato, ingrediente immancabile nella zuppa al tartufo, condita con il prezioso tubero che nasce rigoglioso nella campagna umbra. Menzione a parte merita la pasta fatta in casa, secondo le indicazioni delle massaie. Gli strangozzi sono delle fettuccine lunghe e spesse, ricavate dall’unione tra farina e acqua, talvolta con l’aggiunta di uova o di spezie per un tocco di originalità, vengono servite con sughi di carne o con le verdure saltate in padella con aggiunta di pecorino fresco.